Outsourcing logistico

Il ricorso all’outsourcing contribuisce a rendere più elastica la struttura dei costi

 

Decidere di affidare in outsourcing la propria logistica implica effettuare delle scelte che hanno un impatto rilevante e complesso sull’azienda: si devono affrontare temi di carattere logistico, commerciale, finanziario, economico, etico con risvolti che sicuramente si riversano sulla sfera strategica aziendale.

Per questo motivo le scelte non sono mai semplici da prendere e richiedono un percorso d’analisi ben articolato per evitare di sbagliare.

Principali Aree di verifica/intervento:

  • Valutare la convenienza economica, e non solo, a scegliere l’outsourcing della propria logistica procedendo a confrontare i costi attualmente sostenuti (eventualmente corretti affrontando un percorso di miglioramento interno dell’efficienza del magazzino) con quelli che potrebbe esporre una Terza Parte

  • Organizzare e pianificare le tappe del processo di outsourcing e assistere il proprio Cliente nelle seguenti fasi:

  • Redazione delle specifiche del tender di assegnazione del servizio;

  • Assistenza nella scelta dei tender;

  • Definizione dell’articolazione tariffaria da pattuire con i tender;

  • Identificazione dei parametri che serviranno per misurare la qualità del servizio espresso dai tender e audit logistico;

  • Assistenza nelle fasi di trasformazione e nell’avviamento delle attività di outsourcing